IL 6 NAZIONI SI TINGE DI ROSA A ROVATO

IL 6 NAZIONI SI TINGE DI ROSA A ROVATO

Il rugby del 6 Nazioni si tinge di rosa

Tre giornate di appuntamenti per celebrare la nazionale italiana che affronta la Scozia sul campo del Rovato

Una grande occasione per il rugby bresciano e non solo: ospitare il match del 6 Nazioni Femminile ITALIA vs SCOZIA, per far parlare di uno sport che anche in rosa sta acquisendo sempre maggiore notorietà.

L’evento “Il rugby si tinge di rosa”, fortemente voluto dal Rugby Rovato che ha messo in moto una collaudata macchina organizzativa, prevede, oltre all’attesissimo match delle azzurre del 18 marzo, anche un ricco programma all’insegna dello sport e del divertimento.

Si inizia venerdì 16 marzo alle 18.00 in Associazione Industriale Bresciana con l'incontro sul tema "Donne in campo, gioco di squadra", organizzato dal comitato AIB Femminile Plurale, per approfondire le strategie nello sport e nell’impresa.

Dopo i saluti di Piero Costa (Direttore di AIB), Paola Artioli (Coordinatrice AIB Femminile Plurale), Monica Rizzi ( Assessore allo Sport in Regione) e di Anna Rosa Rocca (Presidente Commissione pari opportunità della Provincia di Brescia), con moderatori Giancarlo Gervasoni e Giancarlo Turati (entrambi componenti il Comitato organizzatore di Italia - Scozia 6 Nazioni Femminile 2012), si confronteranno Cristina Tonna, manager della nazionale italiana femminile di rugby, le giocatrici della nazionale ed i tecnici Daniele Porrino e Andrea Di Giandomenico.

Un’opportunità importante, di confronto e discussione per le aziende per diffondere e rafforzare la cultura del “gioco di squadra”, evidenziando quanto conti nello sport, ma in generale nelle imprese, nelle relazioni sociali e nel mondo del lavoro.

Sabato 17 marzo, a partire dalle ore 20.00, il grande pre-match party “Aspettando la partita” con i DJ di Radio Number One, media partner ufficiale dell’evento. Una serata, nell’area hospitality allestita appositamente allo Stadio Pagani, per iniziare a festeggiare, in pieno spirito rugbysta, le giocatrici delle due squadre. L’ingresso è libero ed è previsto un ricco servizio di ristorazione.

E domenica18 marzo il grande rugby è protagonista: la mattina, sul campo comunale di Rovato di viale Europa, 78 il Torneo Old, con 4 squadre partecipanti Rovato, Muccati di rugby.it , Bergamo e Ospitaletto, perchè non si smette mai di essere giocatori di rugby.

Dalle 12.00 alle 13.00 sul campo Pagani il raduno della selezione Femminile Lombardia under 14.

Alle 14.30 il match del 6 Nazioni ITALIA vs SCOZIA allo stadio “Giulio e Silvio Pagani”.

La partita sarà trasmessa in streaming su il sito dell’evento   www.6nazionifemminilerovato.it

Madrina dell’evento Tania Zamparo presente sul campo durante tutta la giornata di domenica.

Eletta Miss Italia nel 2000, Tania è giornalista e conduttrice di programmi su Rai Uno, Sky Sport 24, del magazine di rugby “Terzo Tempo” (Sky Sport 2), nonché del torneo Sei Nazioni 2010, 2011 e 2012 (Sky Sport) e del Rugby World Cup 2011.

Dopo la partita un grande terzo tempo aperto al pubblico, per festeggiare le giocatrici italiane e scozzesi, durante il quale verranno estratti i premi della lotteria. L’ingresso alla partita costa 8€ ed è libero per i ragazzi sotto i 16 anni.

La realizzazione, patrocinata da CONI, FIR, dagli Assessorati allo Sport di Regione Lombardia e Provincia di Brescia, dal Comune di Rovato, da AIB Femminile Plurale e dal British Council, è stata resa possibile anche grazie al contributo di numerose aziende bresciane che hanno aderito con entusiasmo al progetto dell’evento in pieno spirito rugbysta.

Il comitato organizzatore del Rugby Rovato è stato supportato da un’agenzia di organizzazione eventi al femminile, Kore-event designer, che ha messo in atto un’ampia strategia di comunicazione per diffondere l’evento: una forte identità visiva, una comunicazione mirata sul territorio, oltre 15.000 flyer e 1.000 manifesti in città e provincia, un sito internet dedicato ed un’ intensa presenza sui social media, Facebook e Twitter.

A Rovato sono attese oltre 1.000 persone per tifare le azzurre.