FESTIVAL U. 15 e 16, VITTORIE E PROGRESSI

FESTIVAL U. 15 e 16, VITTORIE E PROGRESSI

Valido il comportamento delle Selezioni Lombarde under 15 e 16 impegnate domenica nei Festival a Noceto e Piacenza. Vittorie e progressi per rugbisti che faranno parlare di loro

 

 

“Il freddo e la nebbia non hanno intimorito i ragazzi, domenica è stato rugby vero” – a parlare è Matteo Mizzon coallenatore della Selezione Regionale Lombarda under 16 impegnata ieri a Piacenza al Festival di categoria insieme a Emilia Romagna, Liguria e Piemonte.

A dire il vero il fine settimane è iniziato per i giovani ragazzi lombardi allo stadio Zaffanella di Viadana, in casa degli Aironi, sabato nel pomeriggio quando per la seconda volta è stato fatto un allenamento congiunto con la squadra under 20 degli stessi Aironi: “Più che positivo allenarsi con ragazzi di categoria superiore. Nell’occasione abbiamo provato i lanci di gioco, a reparti separati. Mischia e touche per gli avanti, le ripartenze per la linea arretrata dei trequarti – continua Matteo Mizzon -. Ma al di là dei tecnicismi del campo è importante far sapere e sottolineare che siamo stati a cena sabato sera e a colazione domenica mattina nella Club House degli Aironi e che i ragazzi hanno passato la notte in un agriturismo della zona. Momenti importanti e fondamentali per la loro crescita e per l’affiatamento della squadra. I rugbisti che formano la ‘Lombardia’ stanno diventando sempre più una vera squadra, un gruppo sempre più coeso. E' importante perchè quando si è veri amici si gioca meglio, crescono gli automatismi, la stima reciproca, si smorza la tensione”.

Domenica sono state giocate tre partite, un pareggio 7-7 contro l’Emilia e due successi per 17 a 5 contro la Liguria e un secco 38-0 con il Piemonte: “Abbiamo visto una crescita del gioco, questo grazie al lavoro di élite che svolgiamo i lunedì a Milano e Calvisano e grazie anche a lavoro sempre migliore dei tecnici dei club dei ragazzi. Ieri è stato per questi giovani una importante vetrina (per i lombardi ma anche per i convocati di tutte le altre tre regioni presenti), per poter ambire ad un posto nell’Accademia Fir Zonale di Parma”.

SELEZIONE LOMBARDA UNDER 15 - In contemporanea alla Selezione Lombarda under 16, in campo nel Festival a Noceto anche la compagine under 15. In questo caso a raccontarci come è andata è il tecnico del Comitato Regionale Enrico Arbosti: “E’ stata la prima uscita dell’anno per questi ragazzi, un vittoria contro Liguria per 12 a 0 e contro il Piemonte per 30-0, con 6 mete marcate. Abbiamo invece perduto contro l’Emilia per 8 a 5 ma siamo comunque soddisfatti, abbiamo subito una meta sola in tre partite. Il sistema difensivo su cui abbiamo lavorato negli ultimi mesi ha tenuto ed ha funzionato, è stato ben recepito ed interpretato dai nostri giocatori”.

Serietà, concentrazione ed educazione gli altri valori espressi dai 26 ragazzi della under 15 a Noceto: “Tutti i convocati hanno risposto presente, un gruppo vero che sta crescendo sempre più, sia nella tecnica che nel comportamento dentro e fuori dal campo. Tutti e 26 hanno giocato e domenica non era facile perchè faceva parecchio freddo. Star fermi e poi rientrare, raffreddarsi e riscaldarsi, mantenere la concentrazione, non è semplice. Questi ragazzi sono determinati, hanno voglia di crescere e di faticare e ancora una volta l'hanno dimostrato. La volontà non manca, c’è tanto da fare ma le basi ci sono ed è un piacere lavorare con loro”.

Il Festival under 15 di domenica 20 è solo l’inizio di una lunga stagione: “Ora che abbiamo impostato la difesa inseriremo un lavoro sul come gestire il pallone in attacco, dunque andremo a vedere nel dettaglio il sistema offensivo  - continua Arbosti -. L’11 Dicembre ci sarà un altro appuntamento con il Festival che sarà dunque ancora un momento importante di conoscenza. Poi in gennaio ci saranno i raduni Asa”.

Ufficio Stampa Crl - cesare.monetti@rugbylombardia.com