PAUL GRIFFEN ALLA MARATONA DI BRESCIA

PAUL GRIFFEN ALLA MARATONA DI BRESCIA

“Paul Griffen alla maratona di Brescia”

Domenica 13 marzo 2011, la nona edizione di Brescia Art Marathon diventa ancora più solidale, grazie ad una inedita iniziativa a livello nazionale.

In collaborazione con la società Rugby Calvisano, la maratona, quest’anno, si fa portavoce della benefica iniziativa finalizzata alla raccolta fondi per il CEPIM, Centro Bresciano Down

Due importanti realtà sportive bresciane si associano per promuovere una grande sfida in favore dei più deboli.

Il merito di questo proficuo connubio va all’Assessorato allo Sport della provincia di Brescia che ha promosso l’incontro tra le due realtà sportive e ne patrocina l’iniziativa.

Testimonial del progetto solidale  il capitano della squadra: Paul Griffen

L'idea di partecipare alla maratona di Brescia è venuta a Paul Griffen, giocatore del Calvisano da 11 stagioni, 42 presenze nella Nazionale Maggiore italiana di rugby. 
"E' innanzitutto una sfida dal momento che non ho mai preso parte a una simile competizione sportiva".Questa sfida apre però le porte, in Italia, a un nuovo modo di vivere sia lo sport che la solidarietà quando è ad esso collegata. " Nella mia nazione d'origine, la Nuova Zelanda, ma anche nel mondo anglosassone, è molto diffusa la partecipazione ad eventi sportivi, come le maratone, da pare d'atleti d'altre discipline, per raccogliere fondi da destinare in beneficenza.

L'atleta si pone l'obbiettivo di superare il traguardo posto dalla sfida sportiva, e nel momento in cui ci riesce, chi sostiene l'iniziativa aiuta concretamente l'associazione o il singolo destinatario della solidarietà".


L'intenzione di una colonna storica della società giallonera, uno dei giocatori, in attività in Italia, più conosciuti a livello nazionale  e internazionale, di partecipare a questa sfida, nel paese della bassa bresciana e non solo, si è già diffusa e ci sono già segnali concreti per poter dire che da Calvisano, il 13 marzo prossimo, il capitano, non sarà l'unico a partire per partecipare alla classica bresciana.  Così anche se la partecipazione non sarà necessariamente all'intero percorso, come per Griffen, ci saranno con ogni probabilità dirigenti, giocatori e tifosi che decideranno quale sfida affrontare quel giorno.

" Il mondo della maratona - ha commentato Griffen - mi affascina molto. Gli elementi in comune con il rugby sono molti più di quanto si possa pensare. Bisogna saper soffrire in silenzio, i risultati importanti arrivano solo grazie a una grande disciplina interiore. Una maratona è una sfida avvincente anche per questo, per la concentrazione che richiede a qualsiasi livello. Serve determinazione in una partita di rugby per fronteggiare l'impatto avversario, serve determinazione in una maratona per vincere la stanchezza, per abbassare i tempi. Penso poi agli atleti africani che arrivano in Italia da un paese lontano per realizzare le loro ambizioni sportive. Il carattere internazionale del mondo della palla ovale si ritrova nella maratona, disciplina sportiva che, proprio come il rugby, sta richiamando sempre più appassionati".

La partecipazione di Paul Griffen alla maratona di Brescia è finalizzata alla raccolta fondi per il Cepim – Centro Bresciano Down.
Non è la prima volta che il Calvisano cerca d’essere vicino a situazioni delicate in cui sono coinvolti i più piccoli.

Nel 2006 il calendario ufficiale della società è stato realizzato in collaborazione con l'Abd e nel 2008 e 2009, in occasione della Coppa Italia, grazie alla collaborazione dei giovani del Rotaract di Brescia, sono stati raccolti fondi per l'associazione.
Gli spettatori del ' san Michele' ricordano ancora l'entusiasmo e la grinta sugli spalti con cui i piccoli protagonisti della giornata tifarono Calvisano in quelle che furono, per tutti, domeniche indimenticabili.

Ora quindi questa sfida, nuova nelle forme sportive, ma ampiamente  collaudata negli obbiettivi del cuore.
Le forme attraverso cui sarà possibile sostenere l'iniziativa " Paul Griffen alla maratona di Brescia" verranno rese note nei prossimi giorni al fine di  poter svolgere tutto nella massima trasparenza.

E SE ALMENO UN GIOCATORE DI OGNI SOCIETA' LOMBARDA, VENISSE A CORRERE ALMENO UNA PARTE DI MARATONA INSIEME A PAUL GRIFFEN???

NON MANCATE!!!!

Ufficio Stampa Crl - cesare.monetti@rugbylombardia.com