CASTEL MELLA: I PALI DA RUGBY NEL PARCO PUBBLICO

CASTEL MELLA: I PALI DA RUGBY NEL PARCO PUBBLICO

CASTEL MELLA COME CARDIFF? …NON ANCORA, MA CI STIAMO LAVORANDO!!!!

                   

Castel Mella è un paese del primo hinterland bresciano che conta circa diecimila anime e da un mese può vantare con motivato orgoglio un vero e proprio piccolo record. E’ stato infatti realizzata sul proprio territorio la prima AREA GIOCO ATTREZZATA PER IL RUGBY aperta a tutti, all’interno di un parco pubblico, in Lombardia e, a meno di essere smentiti da novità dell’ultima ora, in gran parte d’Italia.

 

Un’innovazione che fa la felicità delle istituzioni locali, una nuova struttura, allestita con grande semplicità (è infatti composta da una coppia di pali regolamentari alti sette metri e con imbottiture di sicurezza ed ha le dimensioni adatte e regolamentari per le categorie del mini-rugby, fino ai 12 anni), che rappresenta un valido punto di riferimento per gli appassionati di questo sport del paese e, in modo particolare, per tutti quei ragazzini che intendono crescere facendo fruttare a dovere gli insegnamenti di una disciplina completa sia dal punto di vista sportivo che educativo quale è  il rugby.

 

Il promotore dell’operazione, l’assessore Mannatrizio (grande appassionato del nostro sport), ha così commentato: “E’ semplicemente un piccolo campetto, ma riveste un valore simbolico davvero enorme. Adesso anche il rugby può dire la sua ed esercitare il suo ruolo formativo che poche altre discipline riescono ad esercitare”.

 

Più in generale si può dire che l’intervento è nato anche sotto la spinta ricevuta dal grande successo riscontrato dalla neonata società locale. Infatti il Rugby Oltremella, operante nel solo settore giovanile e del minirugby  che in soli quattro anni di attività annovera oltre cento praticanti, vuole  garantire ai bambini che frequentano i parchi comunali una differente, nuova e valida alternativa rispetto a quelle consuete per giocare e stare in compagnia.

 

Il rugby, per l’appunto, è per sua natura una disciplina completa  che trasmette insegnamenti positivi ai suoi praticanti ed è anche per questo che l’amministrazione ha giudicato in modo estremamente positivo quest’opera.

 

Una soddisfazione del tutto particolare è stata ribadita dai dirigenti del Rugby Oltremella che memori dei primi allenamenti effettuati in maniera “pionieristica” sui prati dei parchi pubblici del paese non possono che guardare a questa iniziativa in maniera entusiastica interpretando la stessa come un riconoscimento da parte dell’amministrazione della serietà del suo operato e dei risultati ottenuti in questi pochi anni di attività.

 

Il Presidente della Società Nicola De Francesco non nasconde l’entusiasmo: “Questo campo da gioco conferma che il nostro sport continua a crescere ed è sempre più diffuso. Inoltre ribadisce la precisa considerazione che viene ormai rivolta verso il rugby, visto come una disciplina completa sia dal punto di vista fisico-motorio che come un’attività dalla forte valenza educativa. Il fatto che nei parchi pubblici dei nostri comuni si possa scegliere se dedicarsi a sport più “tradizionali” o divertirsi giocando a rugby rappresenta una bella conquista, un risultato sicuramente impensabile solo qualche anno fa, ma che testimonia, al tempo stesso, la nuova sensibilità di e per questo sport.”

 

Ufficio Stampa Crl  - cesare.monetti@rugbylombardia.com - Si ringrazia il Rugby Oltremella per il contributo 

 

Gallery: