2 GIUGNO: GIORNATA DEL MINIRUGBY. OGGI LA PRESENTAZIONE

2 GIUGNO: GIORNATA DEL MINIRUGBY. OGGI LA PRESENTAZIONE

Il Museo della Mille Miglia ha ospitato oggi la conferenza stampa di presentazione della Giornata del Minirugby lombardo, torneo di squadre Under 6, 8, 10 e 12, che si disputerà giovedì 2 giugno a Leno e a Vobarno. Un evento importante, che metterà in mostra le qualità del movimento rugbystico in Lombardia. Una palestra di vita per aiutare i ragazzi a crescere, gettando le basi per gli uomini e le donne del domani grazie al senso della disciplina, dell'autocontrollo e del rispetto reciproco.

La manifestazione è stata illustrata dal presidente del Comitato regionale lombardo Angelo Bresciani, dal coordinatore dell'evento GML di Leno, Matteo Abeni, e dal presidente dell'Asd Rugby Junior Lumezzane, Claudio Zanchigiani. In rappresentanza del Comune di Vobarno erano presenti il sindaco Giuseppe Lancini e l'assessore alle Politiche giovanili, Sport e Turismo Claudia Buffoli, mentre per Leno hanno partecipato l'assessore allo Sport e Politiche giovanili Daniele Lanfredi e la direttrice generale Asd Rugby Bassa Bresciana Leno, Albertina Carrara. Tra i relatori anche il presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia, Giovanmaria Flocchini.





La Giornata del Minirugby lombardo - come hanno spiegato Abeni e Zanchigiani - coinvolgerà sui campi dell'ex ippodromo di Leno circa mille bambini delle categorie Under 6, 8 e 10, provenienti da 25 diverse società di rugby di tutta la Lombardia.


Saranno circa 500 invece i ragazzi Under 12 che scenderanno sul campo del Centro sportivo di Vobarno.


Nella sua breve introduzione, il presidente del Comitato regionale Angelo Bresciani ha commentato con soddisfazione i dati in crescita dei tesserati lombardi, che quest'anno hanno fatto registrare un picco raggiungendo, nel settore Propaganda, i 7.536 tesserati contro i 5.619 della stagione scorsa. Per quanto riguarda il settore Giovanile “siamo passati da 5.628 a 6.370 – ha detto Bresciani -, con una lieve flessione solo nel settore Senior, da 4.340 a 4.197. La Lombardia rappresenta circa il 20% di tutto il territorio nazionale. Un incremento importante, dovuto anche alla preziosa attività nelle scuole”.


E proprio il “progetto scuola” è stato sottolineato da Albertina Carrara, direttrice generale Asd Rugby Bassa Bresciana. “Grazie al nostro allenatore Luca Poli, diamo la possibilità a circa 2400 bambini provenienti anche dai Comuni limitrofi della Bassa di sperimentare questo sport. Quanto alla Giornata del minirugby del 2 giugno, si svolgerà in concomitanza con la BB Rugby Fest, durante la quale sono previsti altri eventi sportivi e numerose attività collaterali”.


“In un'epoca dominata dai social network, è fondamentale far capire ai ragazzi 'importanza dell'attività fisica per sconfiggere la sedentarietà e coinvolgerli in attività di gruppo – ha detto Giovanmaria Flocchini, presidente Comunità Montana Valle Sabbia -. Il rugby ben si presta a questo, in quanto concentra tutti gli aspetti positivi degli sport di squadra ed esalta principi come l'amicizia, la voglia di divertirsi e di stare insieme. E' importante investire sui giovani per costruire un futuro migliore”.


“Vobarno è un paese che ama lo sport, e questa Giornata lo testimonia - ha sottolineato il sindaco Giuseppe Lancini -. Possiamo vantare una realtà sportiva importante per la rete impiantistica, ma soprattutto su un tessuto associazionistico che lavora per la promozione della cultura dello sport. Nonostante le difficoltà economiche che stanno affrontando molti Comuni, Vobarno compresa, L'Amministrazione comunale ha deciso di investire nello sport e nei giovani, anche ospitando eventi di valenza regionale come questo”.


Un ringraziamento particolare è andato a tutte le realtà sportive locali e alle associazioni di volontariato che hanno reso possibile il doppio appuntamento dedicato al minirugby.