DIARIO STAGE SONDALO SEL U16 giorno 4

DIARIO STAGE SONDALO SEL U16 giorno 4

 

Siamo arrivati al quarto giorno e tutto procede al meglio.

Mattinata intensa con allenamento congiunto con gli amici francesi (opposizione controllata). L'intensità del lavoro si sente e l'infermeria segna qualche presenza in più.

Il tempo sembra volgere al peggio ma il temporale di mezzogiorno oltre a rinfrescare il clima (e non è male) colpisce solamente durante il tempo per il pranzo ed il riposo.

A pranzo abbiamo la visita del presidente Bresciani che verificato l'andamento del corso e le relative attività si complimenta con tutti per l'impegno profuso. Bresciani non manca di ricordare che la struttura è veramente bella e perfettamente adatta a questo tipo di iniziative, ricorda inoltre che se stiamo perseguendo l'obiettivo dell'alta qualità un ringraziamento particolare deve essere rivolto alla società DAC ristorazione che ha sponsorizzato parte di questo lavoro.

Dopo il riposo pomeridiano ci si porta al campo per la disputa di un torneo organizzato dai nostri amici del rugby Valtellina. Oltre alla nostra selezione ed a quella del Comitato di Tarm partecipano una rappresentativa del CUS Genova ed una del club locale. Partita d'esordio contro il Cus Genova (che annovera tra le proprie file in prestito sei dei nostri baldi giovani) e vittoria risicata per 7 a 0. Sicuramente qualche ingranaggio è da sistemare ed i tecnici Geddo e Porrino intervengono nel modo migliore visto che la finale contro i giovani francesi termina a nostro vantaggio per 14 a 7.

La raccolta delle maglie utilizzate in questi giorni e pulizia dello spogliatoio impegnano i nostri giovani prima del rientro al CFP per il terzo tempo.

Terzo tempo che vede sicuramente i francesi vincitori visto che i nostri sono assai scarsi in quanto a repertorio canoro.

Alle 23 e 30 dopo la premiazione per il torneo disputato (il capitano ha una nuova coppa da portare a casa...) e l'assalto alle torte ottimamente offerte dal Rugby Valtellina scatta il "rompete le righe".

Con un po' di agitazione nell'aria ci si ritira nelle proprie camere. Speriamo di poterci abbandonare ad un sonno ristoratore al più presto.

Ciao a tutti

Graziano Cudicio