LE ZEBRE FRANCHIGIA DI TUTTO IL NORD OVEST

LE ZEBRE FRANCHIGIA DI TUTTO IL NORD OVEST

LE ZEBRE SI PRESENTANO AL COMITATO REGIONALE LOMBARDO : “INSIEME PER PROGRAMMARE E COSTRUIRE UNA FRANCHIGIA DI TUTTA L’AREA DEL NORD-OVEST ITALIANO”

Milano – Si è riunito nella serata di martedì 22 Gennaio 2013 il comitato regionale del rugby della Lombardia per la prima seduta del nuovo anno. Tra i vari punti all’ordine del giorno, uno in particolare ha colto l’interesse di tutti i partecipanti: la presentazione della franchigia federale delle Zebre Rugby. Ospiti del presidente Angelo Bresciani nella sede di via Piranesi 46 erano presenti anche il presidente delle Zebre Daniele Reverberi, il direttore sportivo Roberto Manghi, il consigliere d’ammisnistrazione Jean Jacques Dubau e Leonardo Mussini, membro del media management ed ufficio stampa della società con sede a Parma.

Le Zebre si sono presentate ufficialmente al comitato delle società lombarde nell’ottica di illustrare e condividere il progetto sportivo e societario e coinvolgere tutte le società delle regioni del Nord-Ovest, area di riferimento della franchigia federale che prende parte alla RaboDirect PRO12 ed all’Heineken Cup, due delle più prestigiose competizioni europee per club. Quella di Milano è stata la prima delle quattro visite formali  che la delegazione bianconera farà nelle prossime settimane ai comitati di Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia e Piemonte.

Il presidente della neo costituenda  Zebre Rugby srl, Daniele Reverberi, ha preso la parola ed illustrato ai presenti la mission della società :”La società Zebre Rugby srl è stata costituita ad inizio anno ed ha come socio unico la Federazione Italiana Rugby. Il concetto di franchigia che sposiamo va in due direzioni, all’interno ed all’esterno. Internamente ci siamo formati grazie alla professionalità di persone del rugby provenienti da storie e società diverse, così sarà all’esterno grazie alla condivisione di questo progetto di alto livello con tutte le società della nostra area geografica di riferimento.  Tale condivisione ci porterà anche al successo fuori dal campo: in campo siamo vicinissimi al successo frutto di un progetto tecnico federale chiaro e costruito su solide basi. Dobbiamo invece costruire insieme  il progetto esterno per diventare una vera franchigia e potersi tutti identificare in questa maglia per quel che riguarda l’alto livello. Per questo ho portato in dono la nostra maglia al presidente Bresciani perché diventi la maglia di tutti. Le Zebre avranno un consiglio d’amministrazione composto da 15 membri , 3 di questi comporranno il comitato esecutivo: io e due vice-presidenti. Presto il consiglio raggiungerà la piena totalità con l’inserimento di persone di spicco delle società del nord-ovest”.

A conclusione della presentazione della struttura societaria e dei propri obiettivi il presidente Reverberi ha formalmente fatto due richieste al comitato stesso: l’uso del logo ufficiale del comitato regionale Lombardia come simbolo dell’appoggio dello stesso al progetto e la possibilità di creare gruppi di tifosi ufficiali riconosciuti dalle Zebre anche all’esterno dei tesserati e delle società per veicolare ed incrementare il numero di supporters della squadra bianconera.

Conclusa la disamina societaria si è poi passati alla parte sportiva; è stato il direttore sportivo Roberto Manghi a prendere la parola ed illustrare le basi su cui poggia il progetto sportivo delle Zebre :”Siamo una squadra federale che deve penetrare in tutte le società dell’area ed essere vista come un punto di arrivo per i ragazzi che le società crescono con tanta passione e professionalità. La nostra “mission” è di portare alla ribalta internazionale e far crescere i giovani giocatori italiani: già in questa stagione ne stiamo valorizzando alcuni che stanno facendo molti progressi. Il nostro non è un club solo di Parma, ma un club che vuole raccogliere i frutti del lavoro di tutte le società alla fine di un percorso di crescita tecnica cominciato nei vostri club. L’obiettivo è di avere il 90% di giocatori della zona del Nord-Ovest nella nostra rosa”. Lo stesso Manghi ha altresì gettato le basi per uno scambio formativo tra gli effettivi della rosa delle Zebre e le varie selezioni giovanili di tutte le società coinvolte :”Sono qui stasera a dare la completa disponibilità per ospitare le vostre giovanili a Parma durante le nostre gare per momenti di gioco di contorno all’evento ed a ricambiare la vostra presenza portando alcuni nostri giocatori nelle vostre società sui campi coi ragazzi. Come voi questa sera siete qui a programmare il rugby lombardo perché vi sta giustamente a cuore, vorrei che questa squadra la sentiste vostra per creare tutti insieme una buona immagine complessiva per il nostro sport.”

La presentazione si è conclusa con la parte mediatica che quotidianamente vede l’ufficio stampa e comunicazione delle Zebre impegnato nella copertura e produzione di diversi contenuti per dare il giusto risalto alle importanti competizioni professionistiche a cui le Zebre prendono parte. E’ stato Leonardo Mussini a garantire la disponibilità dello staff media/comunicazione della franchigia bianconera anche in questo ambito :”Le Zebre si sono dotate da subito degli strumenti necessari per poter approcciare e foraggiare la stampa, i media ed i tifosi su base europea che competizioni di così alto livello e visibilità necessitano. I contenuti, il know-how raccolto, le risorse umane impiegate e le conoscenze dirette sono assolutamente a disposizione per poter aiutare le società e le Zebre stesse nella visibilità reciproca che l’iniziativa presentata questa sera porterà a tutti nel rispetto dei temi di maggiore interesse locale e nazionale”.

E’ stato il presidente del comitato regionale lombardo Angelo Bresciani a concludere la presentazione ringraziando e apprezzando formalmente le iniziative promosse promettendo l’impegno di tutto il consiglio di Comitato nella direzione auspicata dalla delegazione delle Zebre :”Diverse decine sono le gare che ogni weekend organizziamo nella nostra regione, molte delle quali purtroppo si sovrappongono alle gare interne delle Zebre. Cercheremo di fare il possibile per avere sempre una nostra presenza di società e tesserati allo Stadio XXV Aprile di Parma ed accolgo con piacere la disponibilità delle Zebre ad essere presenti coi propri giocatori ai prossimi concentramenti che verranno organizzati presso le società lombarde, vero motore per poter stimolare l’interesse dei più giovani tesserati verso il supporto e la presenza alle partite di questa franchigia federale che sosteniamo assolutamente”.

Nella foto il presidente delle Zebre Daniele Reverberi (dx) insieme al consigliere Jean Jacques Dubau (sx) donano la maglia delle Zebre al presidente del comitato regionale lombardo Angelo Bresciani. 

Ufficio Stampa Crl - cesare.monetti@rugbylombardia.com

(Fonte Leonardo Mussini Zebre Rugby)

 

Gallery: