L'ITALIA E' IN LOMBARDIA: SABATO GIOCA A BRESCIA

L'ITALIA E' IN LOMBARDIA: SABATO GIOCA A BRESCIA

L’ITALIA SI ALLENA A CALVISANO, SABATO A BRESCIA ESORDIO STAGIONALE CON TONGA

 

TROIANI: “PARTITA FONDAMENTALE, DOBBIAMO PARTIRE SUBITO CON IL PIEDE GIUSTO”

 

Calvisano (Brescia) – Una mattina non calda ma soleggiata ha fatto da cornice ai primi allenamenti della Nazionale Italiana Rugby al “San Michele” di Calvisano dove i trenta uomini convocati dal CT Jacques Brunel per i Cariparma Test Match 2012 hanno cominciato a preparare la sfida con Tonga di sabato 10 novembre al “Rigamonti” di Brescia, gara inaugurale del trittico novembrino.

 

Una riunione collettiva, riunioni per reparti, allenamenti diversificati ed un’ultima sessione collettivo hanno scandito la mattinata di Parisse e compagni, da subito concentratissimi sul piano di gioco da mettere in campo al “Rigamonti” contro il XV del Sud Pacifico che torna a giocare in Italia sette anni con una squadra ben più competitiva di quella che nel 2005 a Prato venne travolta 48-0 dagli Azzurri giorno dell’esordio di Alessandro Zanni in Nazionale: nella rosa della nazionale tongana ritrovatasi ieri a Collecchio e da oggi impegnata negli allenamenti a Rovato ben ventinove atleti giocano all’estero tra l’Aviva Premiership inglese, Top14 e ProD2 francesi, Super 15 dell’Emisfero Sud, RaboDirect Pro12 e massimo campionato giapponese.

 

Unico atleta impegnato attualmente nei campionati italiani presente nella rosa guidata dal CT Mano ‘Otai è il mediano d’apertura Fangatapu ‘Apikotoa, dalla scorsa stagione leader della linea arretrata dell’Amatori Alghero, nel Girone B della Serie A.

 

Sul fronte azzurro, hanno lavorato a parte dopo gli impegni del fine settimana con i Club di appartenenza il pilone Martin Castrogiovanni, il terza linea Manoa Vosawai, l’utility back Joshua Furno ed il seconda linea Joshua Furno che, da domani – il programma di giornata sarà analogo a quello odierno – saranno a piena disposizione del CT mentre il pilone Michele Rizzo, ancora dolorante ad una caviglia, è rimasto a riposo.

 

Conosciamo bene i tongani, una squadra eccezionale sul piano fisico e delle individualità ma con delle lacune tecnico/tattiche che potrebbero rappresentare un vantaggio per noi” ha detto oggi il team manager Luigi Troiani a margine degli allenamenti svolti a Calvisano. “L’anno scorso Tonga ha disputato un ottimo Mondiale, battendo anche la Francia nella prima fase: avevano avuto molto tempo per ritrovarsi, costruire un gruppo, stare insieme. Adesso avranno molto meno tempo per ritrovare gli automatismi e questo può rappresentare per noi un vantaggio, l’Italia è al terzo raduno ed abbiamo già avuto modo di lavorare insieme per più tempo rispetto ai nostri avversari”.

 

CLICCA QUI PER LA VIDEO-INTERVISTA A LUIGI TROIANI

 

Siamo qui per portare a casa il risultato – ha aggiunto Troiani – perché vogliamo iniziare questa serie di incontri autunnali con il piede giusto e regalare anche una soddisfazione al nuovo Presidente della FIR, che farà il proprio esordio nel ruolo nella sua città natale. Soprattutto, la gara con Tonga sarà fondamentale in vista delle due partite che seguiranno, contro gli All Blacks campioni del mondo e l’Australia: quella di Brescia è la partita più importante, vincere sabato è fondamentale per andare con la massima fiducia a sfidare la Nuova Zelanda all’Olimpico la settimana prossima”.